4.8 C
Bruxelles
Martedì, Dicembre 6, 2022

Politica agricola comune 2023-2027: la Commissione approva i primi piani strategici della PAC

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Commissione europea
Commissione europea
La Commissione Europea (CE) è il ramo esecutivo dell'Unione Europea, responsabile della proposta legislativa, dell'applicazione delle leggi dell'UE e della direzione delle operazioni amministrative dell'Unione. I commissari prestano giuramento presso la Corte di giustizia europea della città di Lussemburgo, impegnandosi a rispettare i trattati e ad essere completamente indipendenti nell'esercizio delle loro funzioni durante il loro mandato. (Wikipedia)

Più da parte dell'autore

La Commissione approva l'aiuto a sostegno della risoluzione di The Polish Noble Bank SA

La Commissione approva gli aiuti a sostegno della risoluzione della Getin Noble Bank SA polacca

0
La Commissione Europea ha approvato, ai sensi delle norme UE sugli aiuti di Stato, diverse misure di sostegno nell'ambito della risoluzione della Getin Noble Bank SA polacca
Palestina: Ue annuncia 261 milioni di euro

Palestina: l'UE annuncia 261 milioni di euro a sostegno delle operazioni dell'UNRWA

0
La Commissione Europea ha adottato 261 milioni di euro come contributo pluriennale che consentirà di garantire risorse finanziarie prevedibili all'Agenzia per la fornitura di servizi essenziali ai rifugiati palestinesi
InvestEU in Germania: la BEI sostiene l'edilizia sociale e conveniente ad Hannover con 60 milioni di euro

Germania: la BEI sostiene l'edilizia sociale e conveniente ad Hannover con 60 milioni di euro

0
InvestEU in Germania: la BEI sostiene l'edilizia sociale e conveniente ad Hannover con 60 milioni di euro

La nuova politica agricola comune è fondamentale per garantire il futuro dell'agricoltura e della silvicoltura, nonché per raggiungere gli obiettivi del Green Deal europeo.

Oggi la Commissione Europea ha approvato il primo pacchetto di piani strategici della PAC per sette paesi: Danimarca, Finlandia, Francia, Irlanda, Polonia, Portogallo e Spagna. Si tratta di un passo importante per l'attuazione della nuova Politica Agricola Comune (PAC) il 1° gennaio 2023. La nuova PAC è progettato per dare forma alla transizione verso un settore agricolo europeo sostenibile, resiliente e moderno. Con la politica riformata, i finanziamenti saranno distribuiti in modo più equo alle piccole e medie aziende agricole a conduzione familiare, nonché ai giovani agricoltori. Inoltre, gli agricoltori saranno supportati nell'adozione di nuove innovazioni, dall'agricoltura di precisione ai metodi di produzione agroecologici. Sostenendo azioni concrete in questi e altri settori, la nuova PAC può essere la pietra angolare per la sicurezza alimentare e le comunità agricole nell'Unione europea.

La nuova PAC incorpora un modo di lavorare più efficiente ed efficace. I paesi dell'UE attueranno nazionali CAP Strategico Pianos, combinando i finanziamenti per il sostegno al reddito, lo sviluppo rurale e le misure di mercato. Nell'elaborare il proprio piano strategico della PAC, ciascuno Stato membro ha scelto tra un'ampia gamma di interventi a livello dell'UE, adattandoli e indirizzandoli alle proprie esigenze specifiche e alle condizioni locali. La Commissione ha valutato se ogni piano si sviluppa verso il dieci obiettivi chiave della PAC, che toccano sfide ambientali, sociali ed economiche condivise. Pertanto, i piani saranno in linea con la legislazione dell'UE e dovrebbero contribuire al raggiungimento degli obiettivi dell'UE in materia di clima e ambiente, compreso il benessere degli animali, come indicato nella Commissione Dalla fattoria alla forcella e Biodiversità strategie.

La PAC beneficerà di 270 miliardi di euro di finanziamenti per il periodo 2023-2027. I sette Piani approvati oggi rappresentano un budget di oltre 120 miliardi di euro, di cui oltre 34 miliardi dedicati esclusivamente a obiettivi ambientali e climatici ed eco-schemi. Questo importo può essere utilizzato per promuovere pratiche benefiche per il suolo e, ad esempio, per migliorare la gestione dell'acqua e la qualità dei prati. La PAC può anche promuovere l'imboschimento, la prevenzione degli incendi, il ripristino e l'adeguamento delle foreste. Gli agricoltori che partecipano a regimi ecologici possono essere ricompensati, tra l'altro, per aver vietato o limitato l'uso di pesticidi e per aver limitato l'erosione del suolo. Tra l'86% e il 97% della superficie agricola utilizzata nazionale sarà coltivata a regime buone condizioni agronomiche e ambientali. Ingenti finanziamenti sosterranno anche lo sviluppo della produzione biologica, con la maggior parte dei paesi che mira a raddoppiare o addirittura triplicare la propria superficie agricola. Le aree soggette a vincoli naturali, come le montagne o la costa, continueranno a beneficiare di finanziamenti specifici per mantenere un'attività agricola.

Nel contesto dell'aggressione russa contro l'Ucraina e del continuo aumento delle merci, la Commissione ha invitato gli Stati membri a sfruttare tutte le opportunità nei loro piani strategici della PAC per rafforzare la resilienza del loro settore agricolo al fine di promuovere la sicurezza alimentare. Ciò include la riduzione della dipendenza dai fertilizzanti sintetici e l'aumento della produzione di energia rinnovabile senza compromettere la produzione alimentare, nonché la promozione di metodi di produzione sostenibili.

Rinnovamento generazionale è una delle principali sfide che l'agricoltura europea dovrà affrontare nei prossimi anni. È essenziale che il settore agricolo rimanga competitivo e aumenti l'attrattiva delle zone rurali. Il sostegno specifico ai giovani agricoltori è in primo piano in ogni Piano approvato, con oltre 3 miliardi di euro che raggiungeranno direttamente i giovani agricoltori nei sette paesi. I fondi per lo sviluppo rurale sosterranno migliaia di posti di lavoro e imprese locali nelle zone rurali, migliorando nel contempo l'accesso ai servizi e alle infrastrutture, come la banda larga. In linea con il visione a lungo termine per le zone rurali dell'UE, le esigenze dei cittadini rurali saranno affrontate anche da altri strumenti dell'UE come il Centro di recupero e resilienza (RRF) o il Strutturali europei e fondi di investimento (fondi SIE).

Dopo aver approvato i primi 7 Piani Strategici della PAC, la Commissione Europea rimane pienamente impegnata per una rapida approvazione dei restanti 21 Piani, tenendo conto della qualità e tempestività delle reazioni a seguito delle osservazioni della Commissione.

sfondo

La Commissione Europea ha presentato la sua proposta per il Riforma della politica agricola comune (PAC). nel 2018, introducendo a nuovo modo di lavorare modernizzare e semplificare la politica agricola dell'UE. A seguito di ampi negoziati tra il Parlamento europeo, il Consiglio dell'UE e la Commissione europea, è stato raggiunto un accordo e il è stata formalmente adottata la nuova PAC il 2 dicembre 2021.

Il termine fissato dai colegislatori per la presentazione del piano strategico della PAC da parte degli Stati membri era il 1° gennaio 2022. Dopo aver ricevuto i piani, la Commissione ha inviato lettere di osservazione a tutti gli Stati membri entro il 25 maggio 2022. Sono state pubblicate sul sito web Europa unitamente alle reazioni di tutti gli Stati membri, in linea con il principio di trasparenza. Successivamente è ripreso un dialogo strutturato tra i servizi della Commissione e le autorità nazionali per risolvere le questioni rimanenti e finalizzare i piani riveduti della PAC. Per essere approvato, ogni Piano deve essere completo e compatibile con la legislazione e sufficientemente ambizioso da realizzare gli obiettivi della PAC e gli impegni ambientali e climatici dell'UE.

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti