4.6 C
Bruxelles
Venerdì, Gennaio 27, 2023

TAJIKISTAN: Ripetute richieste per il rilascio di un anziano Testimone di Geova malato

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Willy Fautre
Willy Fautrehttps://www.hrwf.eu
Willy Fautré, ex incaricato di missione al Gabinetto del Ministero dell'Istruzione belga e al Parlamento belga. È il direttore di Human Rights Without Frontiers (HRWF), una ONG con sede a Bruxelles che ha fondato nel dicembre 1988. La sua organizzazione difende i diritti umani in generale con particolare attenzione alle minoranze etniche e religiose, alla libertà di espressione, ai diritti delle donne e alle persone LGBT le persone. HRWF è indipendente da qualsiasi movimento politico e religione. Fautré ha svolto missioni conoscitive sui diritti umani in più di 25 paesi, anche in regioni pericolose come l'Iraq, il Nicaragua sandinista oi territori maoisti del Nepal. È docente in università nel campo dei diritti umani. Ha pubblicato numerosi articoli su riviste universitarie sui rapporti tra Stato e religioni. È membro del Press Club di Bruxelles. È un difensore dei diritti umani presso l'ONU, il Parlamento europeo e l'OSCE.

TAGIKISTAN – Shamil Khakimov, un anziano Testimone di Geova gravemente malato detenuto illegalmente per la sua fede in Tagikistan dal febbraio 2019, ha presentato una denuncia formale petizione per il suo rilascio al presidente della nazione l'8 novembre. La stessa istanza è stata depositata presso la Procura Generale, il Ministero della Giustizia, il Ministero degli Affari Esteri e l'Ombudsman.

In data 10 novembre la Vigilanza ha presentato ricorso innanzi al Corte Suprema, chiedendo che il suo caso sia riaperto e annullato, sulla base della sentenza del 2022 del Comitato delle Nazioni Unite per i diritti umani (CCPR) che ha dichiarato illegittimo e infondato il bando imposto dal Tagikistan ai Testimoni di Geova.

L'11 novembre l'a querela/ricorso privato è stato presentato contro la decisione del tribunale di primo grado che ha rifiutato di rilasciare Shamil a causa delle sue cattive condizioni di salute.

Il senatore degli Stati Uniti Rubio e la Commissione statunitense per la libertà religiosa internazionale (USCIRF) ha chiesto anche il suo rilascio.

Stato di salute

Durante gli anni '1990, Khakimov sviluppò pizzicamento del nervo sciatico e sciatica cronica. Dal 2007 soffre di gravi problemi circolatori agli arti inferiori, che hanno richiesto un intervento chirurgico nel 2007. Le sue condizioni sono peggiorate nel 2017, richiedendo un ulteriore intervento chirurgico, che è stato eseguito quell'anno. A causa della scarsa circolazione vascolare, le sue ferite chirurgiche non sono guarite e aveva un'ulcera aperta alla gamba quando è stato arrestato il 26 febbraio 2019 e successivamente posto in custodia cautelare.

Khakimov soffre anche di malattie cardiache (ipertrofia ventricolare sinistra) e aterosclerosi delle gambe e vene varicose degli arti inferiori. È a un livello quattro di rischio di ipertensione (pressione sanguigna). Ha subito due operazioni di venectomia (coaguli di sangue) alla gamba sinistra. Le complicazioni hanno incluso la sindrome post-trombotica in entrambe le gambe, con un'ulcera trofica al piede sinistro e le prime fasi della cancrena. Khakimov non ha più alcuna visione dall'occhio destro e riesce a malapena a vedere dall'occhio sinistro a causa del glaucoma progressivo. Il 31 ottobre 2022 ha ricevuto un certificato attestante il fatto che ora è identificato come portatore di una disabilità di gruppo due.

Jarrod Lopes, portavoce dei Testimoni di Geova, afferma: “Se Shamil non viene rilasciato presto e non riceve cure mediche specialistiche, c'è un pericolo molto reale che la sua detenzione possa diventare, di fatto, una condanna a morte. Ci auguriamo che le autorità tagike prendano provvedimenti immediati per il rilascio di Shamil prima che sia troppo tardi. Non vi è alcun motivo legale, secondo il tagiko e il diritto internazionale, perché un uomo anziano e pacifico come lui sia in prigione. Non avrebbe mai dovuto essere imprigionato. Inoltre, nel dicembre 2020, più di un anno dopo la sua condanna, il Tagikistan ha depenalizzato il cosiddetto reato di Shamil. Allora le autorità avrebbero dovuto rilasciarlo immediatamente. Al contrario, le autorità carcerarie continuano a fare pressione su di lui affinché si “pentisca” e rinunci alle sue convinzioni. I Testimoni di Geova di tutto il mondo sperano che le autorità tagike si conformino presto alle Nazioni Unite Diritti umani recente sentenza del Comitato, revocando il divieto illegale e rilasciando Shamil dalla prigione.

La persecuzione e la condanna al carcere di Shamil Khakimov

Shamil Khakimov è un vedovo e pensionato di 71 anni. È nato nel piccolo villaggio di Koktush, nel distretto di Rudaki, in Tagikistan. Nel 1976 si è sposato e si è trasferito nella capitale Dushanbe, dove ha lavorato per 38 anni per OJSC Tajiktelecom come ingegnere di linee di cavi. Il signor Khakimov aveva due figli, un maschio e una femmina. Nel 1989, quando suo figlio aveva 12 anni e sua figlia 7, sua moglie Olya morì di cancro e lui non si risposò mai. Khakimov è diventato testimone di Geova nel 1994. Nel settembre 2021, mentre Khakimov era in prigione, suo figlio è morto per un attacco di cuore. Non gli è stato permesso di partecipare al suo funerale.

A causa del divieto di movimento dei Testimoni di Geova, i loro membri sono stati sottoposti a numerosi arresti, detenzioni, perquisizioni, percosse e deportazioni.

Il 4 giugno 2009, sedici testimoni di Geova si sono riuniti pacificamente in un appartamento privato a Khujand per leggere e discutere la Bibbia. Undici funzionari, tra cui ufficiali del Comitato statale per la sicurezza nazionale, sono entrati con la forza nell'appartamento, hanno perquisito sia esso che i partecipanti al raduno e sequestrato le loro Bibbie, così come altre pubblicazioni religiose. Diversi partecipanti sono stati successivamente portati alla sede del Comitato statale per la sicurezza nazionale, dove sono stati interrogati per sei ore. In una data imprecisata, è stato avviato un procedimento penale contro i partecipanti a quel raduno. È stato licenziato nell'ottobre 2009 dopo il OSCE Riunione sull'attuazione della dimensione umana. Tuttavia, il pubblico ministero ha riaperto il procedimento penale con altre accuse.

Nel settembre 2019, un tribunale della città settentrionale di Khujand ha incarcerato Shamil Khakimov per sette anni e sei mesi per presunto "incitamento all'odio religioso", anche se la pena è stata successivamente ridotta due volte. Non è stata prodotta alcuna prova che il Testimone di Geova Khakimov o la sua comunità abbiano fatto del male a qualcuno, e il suo vero "crimine" sembra essere che il regime pensa che abbia guidato la comunità dei Testimoni di Geova di Khujand.

Registrazione e bando dei Testimoni di Geova

I testimoni di Geova sono attivi in ​​Tagikistan da più di 50 anni. Nel 1994, la loro organizzazione (RAJW) ottenne la registrazione dall'allora Comitato di Stato per gli Affari Religiosi ai sensi della Legge “On Religione e organizzazioni religiose” dell'8 dicembre 1990 (la “Legge Religione 1990”). Il 15 gennaio 1997, il RAJW è stato nuovamente registrato con status nazionale ai sensi degli emendamenti alla legge sulla religione del 1990. L'11 settembre 2002, il Comitato statale per gli affari religiosi ha sospeso per tre mesi le attività del RAJW per propaganda porta a porta e propaganda in luoghi pubblici.

L'11 ottobre 2007, il Ministero della Cultura ha bandito il RAJW, annullato il suo statuto e stabilito che la registrazione del RAJW del 15 gennaio 1997 era illegale. Ha concluso che il RAJW ha ripetutamente violato la legislazione nazionale, compresa la Costituzione del Tagikistan e la Legge sulla religione del 1990, distribuendo pubblicazioni religiose in luoghi pubblici e porta a porta, il che ha causato malcontento nella popolazione.

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti