13.9 C
Bruxelles
Giovedi, October 6, 2022

L'America è una nazione cristiana?

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Redazione WRN
Redazione WRNhttps://www.worldreligionnews.com
WRN World Religion News è qui per parlare del mondo della religione in modi che ti sorprenderanno, sfideranno, illumineranno, divertiranno e ti coinvolgeranno all'interno di una struttura cablata per un mondo connesso. Copriamo tutte le religioni del mondo dall'Agnosticismo alla Wicca e tutte le religioni intermedie. Quindi tuffati e dicci cosa pensi, senti, detesti, ami, odi, vuoi vedere più o meno e scegli sempre la verità più alta.

Più da parte dell'autore

Case di culto: il culto fiorisce nel tempio del loto

Case di culto: il culto fiorisce nel tempio del loto

0

Delhi, capitale dell'India, seconda città più popolosa del mondo e in crescita di quasi il tre per cento all'anno, ospita dozzine di chiese, templi e moschee. Tra la moltitudine di luoghi di culto storici e popolari della regione, uno spicca tra i luoghi sacri più visitati sulla Terra: il Tempio del Loto di Bahá'í […]

Il post Case di culto: il culto fiorisce nel tempio del loto apparve prima Notizie religiose del mondo.

Separazione tra Chiesa e Stato in America? Nessun problema! — A meno che...

Separazione tra Chiesa e Stato in America? Nessun problema! — A meno che...

0

Alla Bangor Christian School nel Maine, alle classi seconde viene insegnato a "confutare gli insegnamenti della religione islamica con la verità della Parola di Dio". Per lavorare nella scuola, un insegnante deve affermare che “è un cristiano 'nato di nuovo' che conosce il Signore Gesù Cristo come Salvatore” e “deve essere un membro attivo, che dà la decima […]

Il post Separazione tra Chiesa e Stato in America? Nessun problema! — A meno che... apparve prima Notizie religiose del mondo.

Cos'è una Fatwa? Uno studioso di religione spoglia la parola dei suoi stereotipi

Cos'è una Fatwa? Uno studioso di religione spoglia la parola dei suoi stereotipi

0
Quando il defunto Leader Supremo dell'Iran, l'Ayatollah Ruhollah Khomeini, ha emesso un editto islamico contro Salman Rushdie il 14 febbraio 1989, una parola araba, fatwa, che il religioso usava per invitare i musulmani a giustiziare l'autore ha echeggiato in tutto il mondo.
Accusata la Russia di antisemitismo e di sfruttamento della sofferenza degli ebrei per la propria agenda in Ucraina

La Russia accusata di antisemitismo e di sfruttamento della sofferenza degli ebrei per la propria agenda...

0
Il Dipartimento di Stato USA accusa la Russia di antisemitismo e di sfruttamento della sofferenza degli ebrei per la propria agenda in Ucraina
E Gesù disse loro: «Rendete a Cesare le cose che sono di Cesare e a Dio le cose che sono di Dio». – Marco 12:17

Poco prima della sua crocifissione, Gesù salutò i suoi discepoli, dicendo loro: "La mia gioia vi lascio". (Giovanni 15:11) C'era qualcosa di diverso nei primi cristiani: una tranquillità e una certezza che erano evidenti agli estranei. Una delle prime osservazioni fatte da un non credente è stata: "Guarda come questi cristiani si amano".  

I primi cristiani non solo si amavano e credevano tutti uguali agli occhi di Dio, ma vivevano anche così. Erano allegri di fronte alle avversità e alle torture imminenti perché non avevano paura della morte, nessun senso di colpa, nessun rimpianto. I primi cristiani hanno dato l'esempio per tutte le generazioni successive di cristiani e il cristianesimo come una religione generosa, inclusiva e generosa di cuore, inclusiva, generosa, amorevole, umile e clemente. E così continua ancora oggi.

Ma un'ombra di sconveniente orgoglio ha oscurato alcuni angoli di questa religione di altruismo e gioia. Si manifesta nell'idea che la nostra è e dovrebbe essere una "nazione cristiana".

Tra 164 e 169 milioni di adulti americani si identificano come cristiani o approssimativamente 65% della popolazione. È in calo del 12% rispetto alla cifra di un decennio prima, ma è ancora una maggioranza decisa. La maggioranza dei cristiani fa per una "nazione cristiana?"

In un'altra indagine, il 40% degli americani crede che Dio abbia concesso all'America un posto speciale nella storia. Il 36% crede che l'America sia una nazione cristiana. E il 25% preferirebbe che gli Stati Uniti fossero costituiti principalmente da persone di fede cristiana. La convinzione diffusa che la nostra sia una nazione cristiana dotata da Dio di un proprio destino speciale fa per una nazione cristiana?

Una forza a lungo dormiente ma emergente è il "Nazionalista cristiano.” Man mano che l'America diventa più diversificata, man mano che le religioni minoritarie e coloro che non si identificano più con una religione aumentano di numero, aumentano anche il volume e l'audacia della fazione nazionalista cristiana della fede e della politica americane, che assomiglia al cristianesimo attuale tanto quanto una spada fa a un vomere o una lancia a un gancio da potatura.

Il nazionalista cristiano si presenta quasi invariabilmente come bianco e professando di credere nel principio del Primo Emendamento della libertà di religione, purché i cristiani siano i primi in linea per quella libertà, con le altre religioni a cui è dato il loro cenno obbligatorio ma dirette alle spalle. 

Un nazionalista cristiano può identificarsi o meno come tale (è, dopo tutto, un termine relativamente nuovo), ma aderisce a uno specifico modello nazionale e culturale che coinvolge innanzitutto le parole "America" ​​e "cristiano" come sinonimi o meno pronunciato nello stesso respiro. Come nazione cristiana con un modello cristiano, alcune cose dovrebbero essere adattate per adattarsi al paradigma. Questi includerebbero la storia: come insegnato, imporrebbe un curriculum basato sui cristiani basato sulla relazione speciale di Dio con l'America; immigrazione, con restrizioni chirurgicamente precise su alcune religioni ed etnie per garantire che la diversità venga stroncata prima che possa sfuggire di mano; e una ridefinizione e applicazione dei codici morali, comprese pene severe per sesso dello stesso sesso, sesso prematrimoniale e altri comportamenti considerati immorali. Alcuni nazionalisti cristiani si sono mobilitati per un emendamento costituzionale per riconoscere l'eredità e l'etica cristiana dell'America. Questo ethos, data la composizione distintamente bianca dei nazionalisti cristiani dichiarati, escluderebbe o ridurrebbe necessariamente lo status di cittadini di casta inferiore come i neri americani, gli americani dell'Asia del Pacifico, i nativi americani e altri considerati di una razza diversa dal bianco, un cestino che comprende musulmani, sikh e sì, Ebrei.

Diversi politici di spicco hanno chiesto l'alzabandiera del nazionalismo cristiano. Un membro del Congresso ha detto: "Dobbiamo essere il partito del nazionalismo, e io sono cristiano e lo dico con orgoglio, dovremmo essere nazionalisti cristiani". Un altro ha detto: “La chiesa dovrebbe dirigere il governo, il governo non dovrebbe dirigere la chiesa. Non è così che intendevano i nostri padri fondatori. E sono stanco di questa separazione tra chiesa e spazzatura di stato che non è nella Costituzione”. E un ex consigliere per la sicurezza nazionale tuonò in una chiesa del Texas tra ovazioni estasiate, “Se vogliamo avere una nazione sotto Dio, cosa che dobbiamo, dobbiamo avere una religione. Una nazione sotto Dio e una religione sotto Dio”.

Si può contrastare la retorica caldamente esclusiva e decisamente politica del movimento nazionalista cristiano con quella del cristianesimo stesso, la sua amorevole gentilezza, la sua disponibilità al sacrificio e il suo amore per il prossimo, come esemplificato dalla ricerca cristiana dell'abolizione della schiavitù in passato e la sua ricerca della giustizia - l'uguaglianza razziale, lo stato di diritto e l'applicazione del principio sul potere, il credo sulla cultura, l'umiltà sul patrimonio - nel presente.

Il nazionalista cristiano vede l'America diventare ancora di più America, vale a dire ancora di più diversificata, ancora di più multiforme, ancora di più varia in fedi, colori e centri morali e sente le massime fitte di minaccia personale. La trapunta patchwork deve essere fatta a pezzi, crede il nazionalista cristiano. Il mosaico deve essere frantumato. L'arcobaleno deve essere sbiancato di bianco.

Sia il cristiano americano che il nazionalista cristiano americano affermano di essere motivati ​​dall'amore e, sebbene ciò sia vero, la differenza è che mentre il nazionalista cristiano americano ama l'America, il cristiano americano ama semplicemente gli americani.

(Immagine CC BY 2.0)

- Annuncio pubblicitario -
- CONTENUTI ESCLUSIVI -spot_img
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti