5.2 C
Bruxelles
Giovedi, settembre 29, 2022

La suora è sopravvissuta alla pandemia del 1918, sia alle guerre mondiali che al COVID-19; festeggia il 117° compleanno con un bicchiere di vino

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Più da parte dell'autore

È tempo di affrontare i problemi di salute mentale sul posto di lavoro, esortano le agenzie delle Nazioni Unite

È tempo di affrontare i problemi di salute mentale sul posto di lavoro, esortano le agenzie delle Nazioni Unite

0
Con una stima di 12 miliardi di giornate lavorative perse ogni anno a causa di depressione e ansia, che costano all'economia globale quasi 1 trilione di dollari, sono necessarie più azioni per affrontare i problemi di salute mentale sul lavoro, hanno affermato l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) e l'Organizzazione internazionale del lavoro (ILO). di mercoledì. 
Le malattie non trasmissibili ora sono "i migliori assassini a livello globale" - rapporto dell'agenzia sanitaria delle Nazioni Unite

Le malattie non trasmissibili ora sono "i migliori assassini a livello globale" - rapporto dell'agenzia sanitaria delle Nazioni Unite

0
Dalle malattie cardiache al cancro e al diabete, le malattie non trasmissibili (NCD) ora sono più numerose delle malattie infettive come "i migliori assassini a livello globale", ha affermato l'agenzia sanitaria delle Nazioni Unite in un nuovo rapporto, pubblicato mercoledì, con una persona sotto i 70 anni che muore ogni due secondi a causa di un NCD.
La nuova guida delle Nazioni Unite aiuta a sostenere l'assistenza sanitaria mentale perinatale in un ambiente "senza stigma".

La nuova guida delle Nazioni Unite aiuta a sostenere l'assistenza sanitaria mentale perinatale in un ambiente "senza stigma".

0
Quasi una donna su cinque sperimenterà una condizione di salute mentale durante la gravidanza o nell'anno successivo alla nascita, ha affermato lunedì l'agenzia sanitaria delle Nazioni Unite, lanciando nuove raccomandazioni per le autorità sanitarie di tutto il mondo, per aiutare a migliorare la vita delle donne.
Le autorità di vigilanza europee avvertono di rischi crescenti in un contesto economico in peggioramento

Le autorità di vigilanza europee avvertono di rischi crescenti in un contesto economico in peggioramento

0
Il rapporto evidenzia che il deterioramento delle prospettive economiche, l'inflazione elevata e l'aumento dei prezzi dell'energia hanno accresciuto le vulnerabilità nei settori finanziari.
(Immagine: credito: NIAID-RML)Questa immagine al microscopio elettronico a trasmissione mostra SARS-CoV-2, noto anche come 2019-nCoV, il virus che causa il COVID-19, isolato da un paziente negli Stati Uniti Le particelle di virus vengono mostrate emergere dalla superficie delle cellule coltivate in laboratorio. Le punte sul bordo esterno delle particelle di virus danno ai coronavirus il loro nome, simile a una corona.

Su di lei 117th compleanno di una suora francese sopravvissuta a entrambe le guerre mondiali, alla pandemia influenzale del 1918 e a un'infezione da COVID-19 celebrata con un bicchiere di vino, una messa in suo onore e una cena seguita da un assaggio dell'Alaska al forno.


Suor André, che si ritiene sia la seconda persona più anziana del mondo, ha trascorso l'11 febbraio a festeggiare nella sua casa di cura nella città di Tolone, nel sud della Francia, Il Washington Post segnalati.

Lucile Randon, che ha preso il nome di suor André nel 1944, è risultata positiva al coronavirus il 16 gennaio ma non ha sviluppato alcun sintomo.

Ha detto ai media locali che "non si rendeva nemmeno conto di averlo", il Lo ha riferito la BBC.

Il direttore della regione europea dell'Organizzazione mondiale della sanità, il dott. Hans Kluge, ha reso omaggio alla suora francese in una conferenza stampa.

“Un felicissimo compleanno a suor André... oggi sopravvissuta al COVID-19.

“C'è una lezione straordinaria da imparare dalla sorella Andre, che durante la sua malattia ha mostrato disinteressatamente più preoccupazione per i suoi compagni residenti nella casa di cura che per la propria vita.

“Prendetevi cura l'uno dell'altro e state al sicuro. Grazie."

Alla domanda se avesse paura di avere il coronavirus, suor Andre ha detto alla televisione francese BFM: "No, non avevo paura perché non avevo paura di morire... Sono felice di essere con te, ma vorrei essere da qualche parte altrimenti - unisciti a mio fratello maggiore, a mio nonno e a mia nonna", Reuters ha riferito.

"Continuava a dirmi: 'Non ho paura del Covid perché non ho paura di morire, quindi dai le mie dosi di vaccino a chi ne ha bisogno'", David Tavella, portavoce dello Ste. Casa di cura Catherine Labouré a Tolone, dove risiede suor André. detto  The New York Times.

"Si è ripresa, insieme a tutti i residenti qui", ha detto Tavella.

NATA NEL SUD DELLA FRANCIA

Suor André è nata l'11 febbraio 1904 ad Alès, nella regione dell'Occitania, nel sud della Francia.

È cresciuta in una famiglia protestante non religiosa e ha lavorato in giovane età come istitutrice a Marsiglia e tutor a Parigi, secondo Le Parisien giornale.

Si convertì al cattolicesimo a 19 anni ea 25 iniziò a lavorare in ospedale.

Per 28 anni si è presa cura di anziani e bambini orfani.

Nel 1944 si unì alle Figlie della Carità per farsi suora all'età di 40 anni.

Ha preso il nome di Suor André in onore del fratello defunto e nel 2009 si è trasferita nella casa di riposo, secondo Le Parisien.

Si è isolata separatamente dagli altri residenti nella sua casa di riposo a Tolone, nel sud della Francia, ma ora è considerata completamente guarita.

Il portavoce della struttura, David Tavella, ha detto all'Associated Press che la sorella Andre è "in ottima forma" e "davvero felice".

Il suo fitto programma di compleanno doveva includere una videochiamata con la sua famiglia, un servizio offerto dal vescovo di Tolone e una festa di compleanno con champagne.

"È un grande giorno", ha detto Tavella, notando che ci sarebbe stata una torta per suor André, anche se non sarebbe abbastanza grande da contenere 117 candeline.

"Anche se avessimo fatto grandi torte, non sono sicuro che avrebbe avuto abbastanza fiato per farle esplodere tutte", ha detto.

Tavella ha detto che il menu includerebbe foie gras, cappone con funghi profumati e alcuni alcol per brindare all'occasione.

“Tutto innaffiato con vino rosso, perché lei beve vino rosso. È uno dei suoi segreti di longevità. E un po' di Champagne con il dessert, perché bisogna brindare a 117 anni", ha detto all'AP.

Nelle settimane che hanno preceduto il suo 117° compleanno, suor André ha trascorso giorni isolata nella sua stanza presso la pensione Sainte Catherine Labouré.

Era una delle decine di residenti della casa che sono risultate positive al coronavirus.

Ma il 9 febbraio suor André è stata dichiarata guarita dal virus, ha detto a Reuters un portavoce della sua casa di riposo, permettendole di mantenere il suo titolo di più anziana europea vivente, secondo la "World Supercentenarian Rankings List" del Gerontology Research Group.

“La consideriamo guarita. È molto calma e non vede l'ora di festeggiare il suo 117esimo compleanno giovedì", ha detto Tavella a Reuters all'inizio di questa settimana.

Altri dieci nella casa di riposo sono morti di COVID-19, ha riferito Le Parisien, dopo che 81 degli 88 residenti sono risultati positivi a gennaio.

Ci sono stati più di 3.4 milioni di casi in Francia e più di 80,000 morti, secondo il tracker COVID del Washington Post.

- Annuncio pubblicitario -
- CONTENUTI ESCLUSIVI -spot_img
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti