4 C
Bruxelles
Mercoledì, Dicembre 7, 2022

Quattro organizzazioni di controllo dei fatti dei Balcani occidentali si uniscono alla piattaforma di Facebook contro la disinformazione

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Più da parte dell'autore

Sudan: Dichiarazione dell'Alto Rappresentante Josep Borrell in occasione della firma dell'Accordo di Pace

Sudan: Dichiarazione dell'Alto Rappresentante Josep Borrell in occasione della firma...

La firma dell'accordo di pace tra il governo di transizione a guida civile e i movimenti rivoluzionari sudanesi oggi è un risultato storico che apre la strada a una pace inclusiva e globale in Sudan. L'UE riconosce il ruolo del Sud Sudan nell'ospitare e nel mediare i colloqui di pace sudanesi.

Tutte le parti interessate sono tenute ad attuare i diversi aspetti di questo accordo di pace in buona fede e con un continuo spirito di collaborazione a beneficio del popolo sudanese, che merita e desidera pace, stabilità e sviluppo economico. 

Quando gli Stati membri sono divisi, come garantiamo che l'Europa sia in grado di agire?

Quando gli Stati membri sono divisi, come garantiamo che l'Europa sia in grado di agire?

02-10-2020– L'UE a volte fa fatica a prendere decisioni in materia di politica estera a causa delle divisioni tra gli Stati membri. Eppure molti vogliono che l'UE svolga un ruolo geopolitico più forte in un mondo pericoloso. Abbiamo bisogno di un dibattito onesto senza tabù sul modo migliore per raggiungere questo obiettivo, compreso il modo in cui prendiamo le decisioni.

2-2020 Bando per Contributi Unione Europea Capacity Building M

2-2020 Bando per Contributi Unione Europea Capacity Building M

2-2020 Call for Contributions Missione dell'Unione europea per lo sviluppo delle capacità in Somalia (EUCAP Somalia)- Scadenza per la presentazione delle domande: martedì 29 settembre 2020 alle 17:00 (ora di Bruxelles)

Egitto: osservazioni dell'alto rappresentante/vicepresidente Josep Borrell alla conferenza stampa con il ministro degli Esteri Shoukry

Egitto: Osservazioni dell'Alto Rappresentante/Vicepresidente Josep Borrell alla conferenza stampa...

Verifica contro la consegna!

Caro Ministro [degli Affari Esteri dell'Egitto, Sameh Shoukry], cari amici, grazie mille per la vostra calorosa ospitalità e per l'importantissimo incontro che ho avuto l'onore e il piacere di avere con Sua Eccellenza il Presidente dell'Egitto [Abdel Fattah al -Sisi]. Grazie anche per il buon incontro che abbiamo appena avuto.

Dall'inizio della pandemia di Covid-19, le relative informazioni sanitarie fuorvianti, le frodi dei consumatori, la criminalità informatica e le campagne di disinformazione mirate hanno posto diversi rischi potenziali per i cittadini, la loro salute e la loro fiducia nelle autorità sanitarie. In qualità di Alto rappresentante/Vicepresidente Josep Borrell ha dichiarato "la pandemia di coronavirus è stata accompagnata da una massiccia infodemia. "

Questo è stato il caso anche dei Balcani occidentali, che hanno tenuto i fact-checker della regione impegnati a sfatare le fake news, a denunciare le tendenze della disinformazione e a contribuire all'alfabetizzazione mediatica in particolare tra le giovani generazioni.

A causa della somiglianza delle lingue della regione, la disinformazione non si ferma alle frontiere e richiede una stretta collaborazione tra i fact-checker delle regioni. Tale collaborazione si è intensificata durante la crisi del COVID-19. Ad esempio, i membri della rete di verifica dei fatti dell'Europa sudorientale VEDI Verifica – composta da alcune organizzazioni di fact-checking dei Balcani occidentali e degli Stati membri dell'UE – ha intensificato la collaborazione. Si sono scambiati conoscenze e pratiche al culmine della crisi, dimostrando il loro ruolo chiave nel costruire la resilienza alla disinformazione nelle comunità locali e in tal modo rafforzare la democrazia.

Le organizzazioni regionali hanno raggiunto i più elevati standard internazionali nella verifica dei fatti. Hanno fatto affidamento su reti regionali di verifica dei fatti già esistenti, collegate con partner nel EU e ha dimostrato di dare un prezioso contributo nella lotta contro l'infodemia. Un riconoscimento visibile del loro lavoro è il fatto che quattro organizzazioni della regione – Raskrinkavanje.ba, Raskrinkavanje.me, Metamorphosis Foundation and Truthmeter e Istinomer – hanno aderito al programma di verifica dei fatti di terze parti, parte della strategia di Facebook contro la disinformazione.

Il programma di verifica dei fatti di Facebook

Il lavoro di quattro organizzazioni dei Balcani occidentali continua nell'ambito del programma di verifica dei fatti di Facebook, che attualmente include 70 organizzazioni indipendenti di verifica dei fatti, lavorando in più di 50 lingue in tutto il mondo con l'obiettivo di combattere la diffusione di notizie false su Facebook e Instagram. Tutti i partner sono certificati attraverso la rete internazionale di verifica dei fatti imparziale.

Quando i fact-checker valutano un articolo come falso, Facebook (FB) lo mostra più basso nel feed delle notizie, riducendo in media le visualizzazioni future di oltre l'80%. In pratica, FB retrocede i link classificati come falsi e fornisce più contesto sui social media. Quando i fact checker valutano il contenuto come falso, FB ne riduce la distribuzione nel feed di notizie e guida le persone che cercano di condividerlo su ulteriori contesti e informazioni disponibili sull'argomento. FB avvisa anche le persone che lo hanno condiviso in precedenza e mostra l'articolo di riferimento del fact-checker in Articoli Correlati immediatamente sotto la falsa notizia nel feed di notizie. FB sostiene anche la presa azione contro i recidivi riducendo la distribuzione complessiva della Pagina o del sito Web e interrompendo la loro capacità di guadagnare o fare pubblicità su FB.

Le organizzazioni di verifica dei fatti dei Balcani occidentali accettate nel programma di terze parti di FB lavoreranno in collaborazione con l'Agence France-Presse (AFP).

Maggiori informazioni sulle organizzazioni di fact-checking dei Balcani occidentali che collaborano con Facebook

Raskrinkavanje.ba – Bosnia ed Erzegovina

Raskrinkavanje.me (Centro per la transizione democratica) – Montenegro

Metamorphosis Foundation e Truthmeter – Macedonia del Nord

Istinomer (Centro per la trasparenza e la responsabilità della ricerca) – Serbia

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti