5 C
Bruxelles
Mercoledì, Dicembre 7, 2022

La Commissione approva gli aiuti a sostegno della risoluzione della Getin Noble Bank SA polacca

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Commissione europea
Commissione europea
La Commissione Europea (CE) è il ramo esecutivo dell'Unione Europea, responsabile della proposta legislativa, dell'applicazione delle leggi dell'UE e della direzione delle operazioni amministrative dell'Unione. I commissari prestano giuramento presso la Corte di giustizia europea della città di Lussemburgo, impegnandosi a rispettare i trattati e ad essere completamente indipendenti nell'esercizio delle loro funzioni durante il loro mandato. (Wikipedia)

Più da parte dell'autore

Palestina: Ue annuncia 261 milioni di euro

Palestina: l'UE annuncia 261 milioni di euro a sostegno delle operazioni dell'UNRWA

0
La Commissione Europea ha adottato 261 milioni di euro come contributo pluriennale che consentirà di garantire risorse finanziarie prevedibili all'Agenzia per la fornitura di servizi essenziali ai rifugiati palestinesi
InvestEU in Germania: la BEI sostiene l'edilizia sociale e conveniente ad Hannover con 60 milioni di euro

Germania: la BEI sostiene l'edilizia sociale e conveniente ad Hannover con 60 milioni di euro

0
InvestEU in Germania: la BEI sostiene l'edilizia sociale e conveniente ad Hannover con 60 milioni di euro

La Commissione Europea ha approvato, ai sensi delle norme UE sugli aiuti di Stato, diverse misure di sostegno nell'ambito della risoluzione della Getin Noble Bank SA polacca

Il processo di risoluzione, coordinato dall'autorità nazionale polacca di risoluzione, nonché le relative misure di sostegno, consentiranno un ordinato processo di vendita o liquidazione della banca, preservando sia la stabilità finanziaria che condizioni di parità nel mercato unico.

Piano di risoluzione di Getin Noble Bank

Getin Noble Bank è tra le dieci maggiori banche polacche con un totale attivo di circa 9.2 miliardi di euro (44 miliardi di PLN).

La banca incontra difficoltà dal 2016 a causa della bassa redditività, che ha portato all'esaurimento del suo capitale. Nel 2018, la banca ha subito una corsa agli sportelli, quando circa 2.25 miliardi di euro (10.7 miliardi di PLN) di fondi sono stati ritirati in meno di tre settimane. I rischi legali e di credito associati ai mutui ipotecari in franchi svizzeri hanno ulteriormente ridotto il valore del patrimonio della banca. Le misure di risanamento adottate dalla banca dal 2016 per far fronte alle sue difficoltà si sono rivelate insufficienti.

Il 30 settembre 2022, sulla base del parere dell'Autorità polacca di vigilanza finanziaria (Komisja Nadzoru Finansowego, 'KNF'), l'autorità nazionale polacca di risoluzione (Bankowy Fundusz Gwarancyjny, 'BFG') ha formalmente dichiarato la banca “in dissesto oa rischio di dissesto”.

A seguito di tale decisione, il GGG ha ritenuto nell'interesse pubblico mettere in risoluzione la banca, in linea con l'art Direttiva sul risanamento e la risoluzione delle banche europee (BRRD), piuttosto che seguire le procedure concorsuali previste dal diritto nazionale.

Il piano di risoluzione prevede che, dopo la delibera della banca, le sue principali attività e passività, ad eccezione del patrimonio netto e del debito subordinato che saranno interamente svalutate per assorbire le perdite, siano trasferite a una banca ponte di nuova costituzione. Lo scopo di questo trasferimento è garantire che le normali operazioni bancarie possano continuare.

In linea con le possibilità previste dalla BRRD, la banca ponte fungerà da soluzione temporanea per prevenire un'uscita improvvisa di Getin Noble Bank dal mercato e per fornire tempo sufficiente per organizzare un ordinato processo di vendita della banca ponte. La Polonia si è impegnata ad avviare un processo di vendita aperto, trasparente e non discriminatorio per la banca ponte di nuova creazione con l'obiettivo di trovare un acquirente adatto che ne garantisca la redditività a lungo termine.

Il GGG, che è responsabile sia della risoluzione delle banche che della garanzia dei depositi in Polonia, garantirà che la banca ponte di nuova creazione sia adeguatamente capitalizzata e abbia accesso a liquidità sufficiente.

A questo proposito, il GGG fornirà alla banca ponte di nuova creazione misure di sostegno diretto sotto forma di iniezioni di denaro per un valore di circa 1.4 miliardi di euro (6.9 miliardi di PLN). Tali misure saranno finanziate attraverso (i) il fondo nazionale di risoluzione; e (ii) il Fondo nazionale di garanzia dei depositi, entrambi sotto la responsabilità del GGG.

Inoltre, il sistema di protezione delle banche commerciali polacche (Sistema Ochrony Banków Komercyjnych, 'SOBK'), che comprende le otto maggiori banche commerciali attive sul mercato polacco, ha deciso di (i) sostenere l'operazione con circa 735 milioni di euro (3.5 miliardi di PLN) per assorbire ulteriori perdite; e (ii) acquistare temporaneamente una quota del 49% nella banca ponte.

La valutazione della Commissione

L'intervento del fondo di risoluzione finanziato dai contributi del settore bancario e gestito dal GGG, si qualifica come aiuto di Stato ai sensi dell'art EU regole. D'altra parte, le banche commerciali della SOBK hanno deciso di sostenere la risoluzione della Getin Noble Bank volontariamente con i propri fondi, e il loro intervento, pertanto, non si qualifica come aiuto di Stato. 

La Commissione ha valutato le misure di aiuto, che sono state concepite e attuate dal GGG, in base alle sue norme in materia Aiuti di Stato alle banche nel contesto della crisi finanziaria (“Comunicazione bancaria 2013”). Ha riscontrato che le misure sono in linea con l'obiettivo di preservare la stabilità finanziaria. Gli azionisti esistenti e i detentori di debiti subordinati hanno contribuito ai costi, riducendo la necessità di intervento del fondo di risoluzione polacco, in linea con i principi di condivisione degli oneri. Inoltre, al fine di limitare le distorsioni della concorrenza, la Polonia si è impegnata, tra l'altro, a limitare nel tempo l'esistenza della banca ponte ea attuare una gestione prudente. Su questa base, la Commissione approvato le misure di cui EU Norme sugli aiuti di Stato.

Nell'ambito della sua decisione sugli aiuti di Stato, la Commissione ha anche verificato il rispetto dei principi del bail-in ai sensi della BRRD. In particolare, la legge polacca di recepimento della BRRD prevede che le perdite della banca siano coperte dal bail-in di azionisti e creditori (coprendo almeno l'8% delle passività della banca). Queste regole garantiscono che l'importo degli aiuti di Stato sia ridotto al minimo, preservando la stabilità finanziaria. In questo caso il fondo di risoluzione e il fondo di garanzia dei depositi sono finanziati dai contributi del settore, quindi la risoluzione è finanziata interamente dal settore bancario, senza il ricorso al denaro dei contribuenti. I depositi detenuti dalla banca rimangono integri e pienamente accessibili durante tutta la procedura. La Commissione ha pertanto concluso che la risoluzione aiuti a Getin Noble Bank soddisfa le condizioni pertinenti della BRRD.

sfondo

Il comune Norme dell'UE sul sostegno statale a favore delle banche nel contesto della crisi finanziaria (“Comunicazione bancaria 2013”) favorire l'uscita degli operatori non sostenibili, consentendo nel contempo un regolare svolgimento del processo di uscita in modo da preservare la stabilità finanziaria. Inoltre, le norme garantiscono che l'aiuto sia limitato al minimo necessario e che le distorsioni di concorrenza determinate dalle sovvenzioni, che conferiscono alle banche beneficiarie un vantaggio rispetto ai loro concorrenti, siano mitigate. 

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti