6 C
Bruxelles
Giovedi, dicembre 1, 2022

Ucraina: Zelensky ha rivendicato le "potenti" avances notturne del suo esercito

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Più da parte dell'autore

Il Parlamento europeo vota e definisce la Russia uno "stato sponsor del terrorismo".

Il Parlamento europeo vota e definisce la Russia uno "stato sponsor del terrorismo"

0
Il Parlamento europeo ha riconosciuto la Russia come uno stato sponsor del terrorismo, nel tentativo di spianare la strada affinché il presidente Putin e il suo governo siano ritenuti responsabili dei crimini di guerra davanti a un tribunale internazionale.
Colombia: ripresa dei negoziati con l'ultimo gruppo terroristico rimasto

Colombia: ripresa dei negoziati con l'ultimo gruppo terroristico rimasto

0
Il governo colombiano e la guerriglia dell'Esercito di liberazione nazionale (ELN) sono ripresi lunedì 21 per tentare un'ennesima volta di porre fine a cinquantotto anni di conflitto.
L'UE blocca la riforma del controverso trattato sulla Carta dell'energia

L'UE blocca la riforma del controverso trattato sulla Carta dell'energia

0
In assenza di accordo tra gli Stati europei, la Commissione europea ha annunciato lunedì il congelamento del progetto di riforma del trattato sulla Carta dell'energia.

Martedì Volodymyr Zelensky rivendicò le "potenti" avances notturne del suo esercito nell'Ucraina meridionale. “Dozzine di località sono state liberate solo questa settimana” nelle quattro regioni annesse alla fine della scorsa settimana dalla Russia.

L'esercito di Putin si sta ritirando a circa 30 chilometri in Ucraina. Nelle immagini simboliche vediamo soldati ucraini, con in mano la bandiera blu e gialla del loro paese, che prendono il controllo di varie località, sia nel Donbass che più a sud, vicino a Kherson. Queste scene si sono ripetute nei giorni scorsi e soprattutto nelle ultime ore. Questa mattina, altri otto villaggi nel sud Ucraina svegliato sotto la bandiera blu e gialla.

Anche lo stato maggiore russo riconosce una netta ritirata dei suoi soldati. Nelle mappe presentate martedì hanno confermato l'avanzata di Kiev nelle principali regioni ucraine di Kharkiv (nordest) e Kherson (sud). In particolare, la mappa della regione di Kharkiv mostra che i russi hanno lasciato quasi l'intera sponda orientale del fiume Oskil, l'ultima area della regione che ancora controllano.

L'esercito russo non ha annunciato un ritiro e le autorità di occupazione russe nel sud Ucraina hanno chiesto "niente panico" nonostante questa serie di battute d'arresto.

Nel mirino Kharkiv e la regione di Kiev

Secondo The Kyiv Independent, il sindaco di Kharkiv, Ihor Terekhov, ha riferito che parti della città nord-orientale sono state prese di mira dai missili russi nel cuore della notte. Secondo la stessa fonte, mercoledì mattina il governatore dell'Oblast di Kiev Oleksiy Kuleba ha dichiarato che le forze russe hanno preso di mira la città di Bila Tserkva con droni kamikaze e che un edificio ha preso fuoco e una persona è rimasta ferita nell'attacco. La città, situata a 80 chilometri a sud di Kiev, ha una popolazione di 200,000 abitanti.

Per continuare il sostegno degli Stati Uniti, Joe Biden ha annunciato una nuova spedizione statunitense di equipaggiamento militare, per un valore complessivo di 625 milioni di dollari.

Più di 200,000 persone si sono mobilitate nell'esercito russo dall'annuncio di una mobilitazione "parziale" il 21 settembre.

Secondo l' LUI IO, fonti ucraine hanno giustamente osservato che la mobilitazione parziale non è una grave minaccia a breve termine perché la controffensiva ucraina si sta muovendo più velocemente di quanto la mobilitazione possa generare effetti. Il capo dell'intelligence ucraina Kyrylo Budanov ha persino affermato che la mobilitazione in Russia è un "regalo" per Ucraina perché il Cremlino si trova in un "vicolo cieco", intrappolato tra i suoi fallimenti e la sua determinazione a mantenere ciò che ha sequestrato.

Le controversie che circondano la mobilitazione parziale mal eseguita, insieme alle significative sconfitte russe nell'Oblast di Kharkiv e intorno a Lyman, hanno intensificato le lotte intestine tra le fazioni nazionaliste russe filo-Putin e stanno creando nuove fratture tra le voci che parlano ai collegi elettorali centrali di Putin.

"Su NTV, l'editorialista di Kommersant Maxim Yusin critica direttamente Putin, che ha "incluso" territori che la Federazione Russa non controlla nella Federazione Russa: "Non ricordo un precedente simile nella storia mondiale". E chiama "sognatori" coloro che vogliono "liberare" Zaporozhye." (Traduzione del tweet)

Zelensky ringrazia Biden per il "continuo supporto militare"

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha ringraziato Joe Biden per il "continuo sostegno militare e finanziario" degli Stati Uniti di fronte all'invasione russa durante una conversazione telefonica, dopo l'annuncio da parte di Washington di una nuova spedizione di armi a Kiev.

Durante questa conversazione, Joe Biden ha annunciato una nuova spedizione americana di equipaggiamento militare tra cui quattro nuovi sistemi di lanciarazzi Himars, molto apprezzati dagli ucraini, hanno detto all'inizio della giornata le autorità statunitensi.

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti