5.2 C
Bruxelles
Venerdì, Gennaio 27, 2023

Il capo dei rifugiati delle Nazioni Unite elogia la Moldavia per aver aperto il paese agli ucraini in fuga dalla guerra

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

21 gennaio 2023 Migranti e rifugiati

Sabato l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati si è congratulato con la Moldavia per la sua decisione di avviare una protezione temporanea per i rifugiati in fuga dall'Ucraina.

"Il popolo e il governo moldavo hanno dimostrato una notevole solidarietà con i rifugiati da quando è iniziata l'invasione russa dell'Ucraina, quasi un anno fa", Filippo Grandi detto i media durante la sua visita nel paese.

“Questo sostegno è stato visibile fin dai primi giorni e settimane di guerra, quando decine di migliaia di rifugiati – soprattutto donne e bambini – sono fuggiti Ucraina e continua ancora oggi”.

“Aprire le case”

Nonostante le numerose sfide economiche urgenti e le risorse limitate, "i moldavi hanno aperto il loro paese e le loro case", ha continuato l'alto funzionario delle Nazioni Unite.

Negli ultimi 11 mesi sono entrati quasi 750,000 rifugiati ucraini e ne sono rimasti oltre 102,000, di cui quasi la metà bambini.

“La decisione del governo all'inizio di questa settimana di attivare la protezione temporanea è un'altra espressione concreta e tangibile della solidarietà continua e sostenuta con il popolo ucraino”, ha affermato.

Il capo dei rifugiati delle Nazioni Unite ha spiegato che la mossa fornisce uno status legale più sicuro per i rifugiati e apre la strada a una pianificazione e una risposta più sostenibili.

“La protezione temporanea aiuterà i rifugiati ad accedere al lavoro, a diventare autosufficienti e consentirà loro anche di contribuire alle comunità di accoglienza fino a quando non potranno tornare a casa in sicurezza e dignità”.

Fornisce inoltre il quadro per un accesso ancora più duraturo all'istruzione e ad altri servizi di base, nonché stabilità durante traumi e sconvolgimenti.

È necessario un supporto intensificato

L'agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati, UNHCR, si impegna a sostenere la Moldova e ad approfondire la sua cooperazione in materia di inclusione dei rifugiati, mobilitando nel contempo il sostegno alle famiglie e alle comunità ospitanti.

Dall'inizio dell'afflusso di rifugiati, ha fornito alla Moldavia più di 100 milioni di dollari di assistenza e sostegno.

“Continueremo a investire nel rafforzamento dei sistemi di protezione sociale in Moldavia sia per i rifugiati che per i moldavi”, ha assicurato Grandi.

“Ma è imperativo che la comunità internazionale si faccia avanti per fornire un rinnovato sostegno alla risposta dei rifugiati e alle comunità che ospitano generosamente i rifugiati in Moldavia”.

Ciò significa investimenti urgenti e rafforzati per lo sviluppo nel paese, nonché significativi sforzi internazionali per sostenere e far crescere quelli dello Stato economia, anche incoraggiando gli investimenti del settore privato che possono offrire opportunità sostenibili sia ai moldavi che ai rifugiati.

- Annuncio pubblicitario -

Lascia un Commento

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti