7.5 C
Bruxelles
Domenica, Febbraio 5, 2023

Centinaia di chiese del Regno Unito si iscrivono per accogliere i nuovi arrivi di Hong Kong

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

(Foto: www.UKHK.org)Gruppi britannici creano una rete di chiese per accogliere i residenti di Hong Kong che dovrebbero andare in Gran Bretagna.

Il Regno Unito si aspetta che decine di migliaia di residenti di Hong Kong arrivino quest'anno e un'iniziativa della chiesa in tutto il Regno Unito li accoglie in Gran Bretagna mentre lasciano la loro regione che un tempo amava le sue libertà civili, ma li ha visti erosi da quando la Cina ha preso il sopravvento.


Casa per sempre fondatore Krish Kandiah con l'aiuto del vescovo anglicano di Londra, Dame Sarah Mullally ha lanciato il www.UKHK.org sito web a Londra.

Il sito web, www.UKHK.org, è stato lanciato a Londra il 12 febbraio dal fondatore di Home for Good Krish Kandiah con l'aiuto del vescovo anglicano di Londra, Dame Sarah Mullally.

“L'ospitalità è uno dei tratti distintivi di cosa significa essere un seguace di Gesù. Gesù una volta ha detto: ero un estraneo e tu mi hai accolto. Perché quello che facciamo per il minimo di questi lo facciamo per lui", dice Kandiah sul sito web.

“C'è un'enorme opportunità in questo momento per la chiesa di mostrare che Gesù ama l'ospitalità alle persone che hanno bisogno del nostro aiuto.

“Si prevede che circa 130,000 persone arriveranno nel Regno Unito da Hong Kong, solo quest'anno.

Hong Kong è stata una colonia britannica fino alla sua consegna a Pechino nel 1997, quando "un paese, due sistemi" è diventata una regione ad amministrazione speciale della Cina.

500 CHIESE ISCRITTE

Christian Today ha riferito che 500 chiese in Gran Bretagna avevano sottoscritto chiese anglicane, chiese battiste, di etnia cinese, carismatiche ed evangeliche e l'Esercito della Salvezza, inclusa l'iconica St. Martin-in-the-Fields a Londra.

Il 31 gennaio, il Regno Unito ha annunciato un programma di immigrazione che allenterà i requisiti di cittadinanza britannica per milioni di cittadini di Hong Kong che vogliono lasciare il territorio a seguito delle continue pressioni di Pechino sulle libertà civili, secondo Onda tedesca.

Le previsioni del governo del Regno Unito affermano che il nuovo visto potrebbe attirare più di 300,000 persone e i loro familiari in Gran Bretagna, Reuters ha riferito notando che Pechino ha detto che li avrebbe resi cittadini di seconda classe.

Il Ministero dell'Interno del Regno Unito stima che ci siano 2.9 milioni di cittadini britannici d'oltremare, o BNO, titolari di status idonei a trasferirsi nel Regno Unito, con ulteriori 2.3 milioni di persone a carico ammissibili, secondo la BBC.

Il lancio del sito web ha coinciso con il capodanno cinese e un avvertimento da parte del cane da guardia della persecuzione Rilascio internazionale che le libertà un tempo di cui godeva il popolo di Hong Kong sono “tutte scomparse”, ha affermato Cristiano oggi.

Citando l'attivista per la libertà Bob Fu, ha detto: “La repressione è così severa in alcune aree di Hong Kong che la libertà di parola e di associazione è in realtà peggiore che nella Cina continentale.

REPRESSIONE

“C'è detenzione arbitraria, sorveglianza massiccia e un'enorme repressione dei legislatori legalmente eletti.

“A una chiesa è stato congelato il conto in banca, solo per aver pensato di aiutare le vittime della persecuzione politica.

“Quello che sta accadendo a Hong Kong manda un messaggio agghiacciante in tutto il mondo. Il mondo dovrebbe prenderne atto: non c'è più stato di diritto, indipendenza, libertà di stampa, libertà di associazione, libertà di parola a Hong Kong. Questi sono spariti tutti".

Con il nuovo schema, queste persone potranno richiedere un visto online.

Gli arrivi di BNO da Hong Kong possono vivere, lavorare e studiare nel Regno Unito purché possano sostenersi finanziariamente, secondo la BBC.

Dopo cinque anni nel Regno Unito, potranno richiedere la cittadinanza.

Lo status di BNO è un'eredità del dominio coloniale britannico specificamente concesso ai residenti di Hong Kong nati prima che il territorio fosse restituito alla Cina nel 1997.

Lo status speciale di cittadinanza è un tipo di nazionalità britannica creato nel 1985 che le persone a Hong Kong potrebbero richiedere prima del passaggio di consegne del 1997 alla Cina per mantenere un legame con il Regno Unito.

Lo status permanente, che non può essere trasmesso ai familiari, non ha conferito ai titolari alcun diritto speciale.

Significava che solo loro potevano visitare il Regno Unito per sei mesi senza visto.

Ma il nuovo sistema, in vigore dal 31 gennaio, consente a questi cittadini BNO e ai loro familiari stretti di presentare domanda per due periodi di cinque anni per vivere e lavorare nel Regno Unito.

Il sito web UKHK.org è disponibile in inglese e cantonese e servirà ai nuovi arrivati ​​da Hong Kong informazioni su molte cose che devono sapere.

Questi includono stabilirsi nel Regno Unito, navigare nel sistema educativo britannico, fare domanda di lavoro, registrarsi presso un medico, viaggiare con i mezzi pubblici e dove possono trovare buon cibo cantonese.

L'arrivo degli hongkonghesi dovrebbe arrivare nel Regno Unito quest'anno con il visto BNO nella più grande migrazione pianificata nel Regno Unito dai tempi di Windrush.

Le persone che arrivano nel Regno Unito tra il 1948 e il 1971 dai paesi caraibici sono state etichettate come la generazione Windrush.

Di alcuni 7.2 milioni di residenti a Hong Kong, circa il 12 per cento di loro sono cristiani

“Non devi essere un seguace di Gesù per entrare a far parte di una comunità ecclesiale – tutti sono i benvenuti”, dice il sito web.

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti