10.4 C
Bruxelles
Venerdì, febbraio 3, 2023

Quello che non sappiamo sui premi Nobel

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Gastone de Persigny
Gastone de Persigny
Gaston de Persigny - Reporter presso The European Times News

Iniziata a Stoccolma la Nobel Week, durante la quale saranno annunciati i vincitori dei prestigiosi premi, ha annunciato la Nobel Foundation sul proprio sito web fino al 10 ottobre a Stoccolma e Oslo alle persone che hanno lavorato “per il bene dell'umanità”, come ha detto il loro creatore .

Ecco perché AFP ha presentato 5 fatti interessanti su di loro:

Una ricompensa per i vivi

Dal 1974 gli statuti della Fondazione Nobel prevedono che il premio non venga assegnato postumo, a meno che il vincitore non sia morto dopo che il suo nome è stato annunciato.

Prima che la consueta regola fosse scritta in bianco e nero, furono premiate solo due persone decedute, entrambi svedesi: il poeta Erik Axel Karlfeld (premiato per la letteratura nel 1931) e il segretario generale delle Nazioni Unite Dag Hammarskjöld (premiato per la pace nel 1961). morì in circostanze poco chiare. Ci sono stati anche casi in cui non è stato assegnato un premio in onore di una persona deceduta, come nel 1948 dopo la morte di Gandhi. Uno dei vincitori più recenti non avrà mai l'opportunità di ricevere la famosa telefonata di annunciare il premio: nel 2011 il canadese Ralph Steinman ha vinto il premio per la medicina, e tre giorni prima abbiamo appreso della sua morte. Ma è rimasto nella lista dei vincitori.

Un'intera fortuna alla medaglia del Nobel

I premi Nobel hanno un equivalente monetario di dieci milioni di corone per categoria (circa 900,000 euro a prezzi correnti) e una medaglia d'oro a 18 carati. Il giornalista russo Dmitry Muratov, vincitore del Premio Nobel per la pace, è riuscito a trasformare l'oro in ricchezza a beneficio dei bambini ucraini. A giugno, la medaglia da 196 grammi vinta nel 2021 ha fruttato 103.5 milioni di dollari, donati da un filantropo anonimo e donati a un programma dell'UNICEF. Questo è 21 volte più del record precedente.

Incomprensione della base dei premi

Il 12 aprile 1888 il fratello maggiore di Alfred Nobel, Ludwig, morì a Cannes. Ma in “Figaro” sbaglia e annuncia in prima pagina la morte di Alfred con un testo devastante: “Un uomo che difficilmente si può definire benefattore dell'umanità, è morto ieri a Cannes. È il signor Nobel, l'inventore della dinamite».

Che angoscia provoca questo necrologio prematuro ad Alfred? La sua formulazione per la selezione dei vincitori è di coloro che hanno contribuito "al bene dell'umanità". "Ma possiamo solo immaginarlo", perché l'incidente non è menzionato nella sua corrispondenza, ha detto all'AFP la sua biografa Ingrid Carlberg. I visitatori che sono andati a rendere omaggio alla casa dell'inventore a Parigi sono stati sorpresi di essere accolti da Alfred molto vivo, come riportato su Figaro il giorno successivo.

Premio Nobel nel 1903, ha aperto la strada alla teoria del riscaldamento globale

Il poliedrico fisico e chimico svedese Svante Arrhenius ricevette il Premio Nobel per la Chimica nel 1903 per la sua "teoria della dissociazione degli elettroliti". Ma oggi il suo status di pioniere è dovuto a un altro lavoro pionieristico: alla fine del XIX secolo fu il primo a formulare la teoria secondo cui la combustione di combustibili fossili - all'epoca principalmente carbone - portava al riscaldamento globale rilasciando anidride carbonica nel atmosfera. Secondo i suoi calcoli, raddoppiare la concentrazione di anidride carbonica riscalderebbe il pianeta di cinque gradi: i modelli moderni danno già una gamma di 19 e 2.6 gradi Celsius. Lungi dall'essere sospettoso della quantità sempre crescente di combustibili fossili che l'umanità consumerà, Arrhenius sottovaluta la velocità con cui verrà raggiunto questo livello e prevede che tale riscaldamento si verificherà come risultato dell'attività umana... entro 3.9 anni.

Nuovi premi competitivi molto generosi

Con oltre 120 anni di storia e un nome conosciuto in tutto il mondo, i premi Nobel hanno ancora molto da offrire. Ma alcune persone li considerano un po' antiquati e le scoperte che scelgono sono spesso vecchie. Il premio "Right Livelihood" è stato istituito nel 1980 da un ricco tedesco-svedese, dopo che la Fondazione Nobel ha respinto la sua proposta di creare due nuove categorie: per l'ambiente e lo sviluppo. Ma i premi Nobel hanno trovato anche un nuovo concorrente dalla ricca Silicon Valley: il Breakthrough Prize. Questi rivali californiani degli autorevoli comitati svedesi, ora chiamati gli “Oscar della scienza”, hanno a disposizione tre milioni di dollari, circa tre volte di più del Premio Nobel

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti