-1.1% C
Bruxelles
Mercoledì febbraio 8, 2023

Accordo provvisorio sulle nuove regole di sicurezza dei prodotti

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Il Consiglio e il Parlamento europeo hanno raggiunto un accordo provvisorio sul regolamento generale sulla sicurezza dei prodotti (GPSR). Questo regolamento aggiorna le regole attuali per garantire che i prodotti venduti sia offline che online siano sicuri e conformi agli standard europei.

“Questo regolamento contribuirà a ridurre il numero di prodotti pericolosi venduti sia offline che online nel mercato dell'UE, compresi i mercati online. I consumatori saranno più tutelati e avranno anche diritto al rimborso o alla sostituzione se hanno acquistato un prodotto non sicuro”

Jozef Síkela, ministro ceco dell'industria e del commercio

Tutti i prodotti commercializzati nel EU sono soggetti a requisiti generali di sicurezza. Tuttavia, per tenere il passo con le sfide legate alla digitalizzazione e alla crescente quantità di beni e prodotti venduti online, le norme generali sulla sicurezza dei prodotti in vigore non sono più adatte ad affrontare gli attuali sviluppi e le sfide digitali e tecnologiche.

Il GPSR trasforma quindi il file direttiva generale sulla sicurezza dei prodotti dal 2001 in un regolamento, modernizza le regole per tutti gli operatori economici (produttori, importatori e distributori) e le aggiorna per le imprese e i mercati online. Trasformare la direttiva in un regolamento assicurerà un solido quadro giuridico per garantire che i prodotti lo siano sicura e seguire gli standard europei.

Acquistare prodotti sicuri online

Il GPSR collega le sfide della sicurezza dei prodotti alle nuove tecnologie e a mercati online. I mercati online dovranno cooperare con le autorità di vigilanza del mercato se rilevano un prodotto pericoloso sulla loro piattaforma. A tal fine, sarebbero tenuti a istituire un singolo punto di contatto responsabile della sicurezza dei prodotti.

I mercati online dovranno assicurarsi di conoscere i commercianti che operano sulle loro piattaforme e i prodotti che offrono. Le autorità di vigilanza del mercato potranno emettere ordini che impongono ai mercati online di rimuovere i prodotti pericolosi dalle loro piattaforme o di disabilitare l'accesso a tali offerte. Il GPSR crea anche un mercato unico sorveglianza regime vale per tutti i prodotti.

Migliore tutela dei consumatori

Se un prodotto si è rivelato non sicuro, gli operatori economici sono tenuti ad adottare immediatamente misure correttive e ad informare di conseguenza le autorità di vigilanza del mercato e i consumatori. Se un prodotto deve essere richiamato, i consumatori ne avranno diritto riparazione, sostituzione rimborso. Quando possibile, gli operatori economici devono assicurarsi che i consumatori possano scegliere almeno tra seconda di queste opzioni.

Persona responsabile

Le nuove regole assicurano che gli operatori economici abbiano a persona responsabile per i prodotti venduti online e offline, siano essi originari dell'UE o di un paese terzo.

Il responsabile sarà incaricato di verificare l'esistenza della documentazione tecnica per il prodotti di cui sono responsabili offerti dall'operatore economico e che i prodotti siano accompagnati da istruzioni e informazioni sulla sicurezza.

Dopo l'adozione formale del regolamento e la sua entrata in vigore, gli Stati membri avranno 18 mesi applicare le nuove norme sulla sicurezza generale dei prodotti.

trova ulteriori informazioni qui

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti