3.1 C
Bruxelles
Martedì, Gennaio 31, 2023

Richiesta di finanziamenti sostenuti per investire in mappe paneuropee per un'Europa basata sui dati

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

I fornitori nazionali di informazioni geospaziali chiedono finanziamenti sostenuti per la mappatura paneuropea per garantire che il potere dei dati di localizzazione ufficiali possa essere sbloccato a vantaggio di tutti.

L'importanza di investire in dati geospaziali attendibili e affidabili per realizzare il decennio di azione dell'UE è stata dimostrata dai membri di EuroGeografia durante un dibattito speciale per eurodeputati e responsabili politici al Parlamento europeo. EuroGeographics è l'associazione senza scopo di lucro che riunisce le autorità nazionali europee di mappatura, catasto e catasto.

Aprendo la discussione, Cristian Bușoi, presidente della commissione per l'industria, la ricerca e l'energia (ITRE) del Parlamento europeo, ha dichiarato: “I dati sono una risorsa essenziale per la crescita economica, la competitività, l'innovazione, la creazione di posti di lavoro e il progresso sociale in generale. L'intera strategia europea per i dati e i pacchetti legislativi, esaminati dalla commissione ITRE che presiedo, si concentra in ultima analisi sul mettere le persone al primo posto nello sviluppo della tecnologia e sulla difesa e promozione dei valori e dei diritti europei nel mondo digitale".

“Tutti i produttori di dati, e in particolare i fornitori di dati pubblici, devono garantire che i loro dati siano pronti a sostenere questo decennio di azione. Hanno un'immensa responsabilità nel garantire che i loro dati soddisfino le esigenze dei cittadini e supportino gli organismi nazionali ed europei nell'affrontare le sfide che stanno affrontando".

“Non è sufficiente possedere i dati, devono essere ampiamente accessibili, riutilizzabili, affidabili e sicuri. Questo è ciò che sta facendo EuroGeographics con il suo ultimo progetto – Open Maps For Europa che sono sicuro avrà molto successo.”

Colin Bray, Presidente, EuroGeographics ha dichiarato: “I dati dei membri sono fondamentali per la vita quotidiana delle persone in tutto il Europa. Dalla realizzazione degli obiettivi climatici nazionali e dei piani per la biodiversità, alla risposta ai disastri naturali, alla gestione della ripresa da Covid, all'abilitazione di strategie di trasporto multimodale e alla trasformazione digitale, stanno fornendo mappe per un'Europa basata sui dati. I problemi che affrontiamo si estendono oltre i confini nazionali e potete contare su di noi per fornire le informazioni più accurate e aggiornate disponibili".

“Il nostro progetto Open Maps For Europe affronta le sfide di sapere dove trovare e accedere a dati aperti geospaziali interoperabili affidabili da più fonti ufficiali. Dimostra come i nostri membri possono lavorare insieme per produrre open data paneuropei condividendo le lezioni apprese e le migliori pratiche, fornendo allo stesso tempo open data nazionali oltre i confini. In tal modo, sta realizzando i vantaggi della direttiva Open Data Public Sector Information (PSI) che identifica specificamente il geospaziale come una categoria di set di dati di alto valore.

“La nostra sfida ora è soddisfare le esigenze degli utenti in un modo che possa essere sostenuto a vantaggio di tutti. Investendo nella raccolta, nella gestione, nel coordinamento e nell'uso intelligente, il potere dei dati sulla posizione può essere sfruttato a vantaggio di tutti".

"Riconoscendo il valore dei dati sulla posizione e impegnandoci a finanziare, possiamo creare infrastrutture di dati adeguate per consentire una società europea sostenibile, più sicura e prospera".

Durante l'evento sono stati presentati casi studio da:

• Il National Institute of Geographic and Forest Informazioni su come la strategia 'Geo-comune' supporta i principali progetti Lidar e di uso del territorio.

• Il catasto olandese, il catasto e l'agenzia di mappatura per fornire una panoramica del potenziale dell'energia solare,

• Direzione Generale del Catasto Spagna dimostrare il valore delle informazioni catastali nella gestione dei disastri naturali,

• Ordnance Survey Ireland per evidenziare una piattaforma di condivisione dei dati al centro della risposta nazionale al Covid-19.

• Istituto Geografico Nazionale, Belgio sul suo contributo al punto di accesso nazionale belga per le informazioni sul trasporto multimodale,

• Agenzia danese per la fornitura di dati e le infrastrutture per mostrare come i dati governativi integrati in tutti i settori stiano rafforzando la società digitale.

Tutti i case study sono disponibili su: https://eurogeographics.org/more-than-maps-case-studies/

Per informazioni sul progetto Open Maps For Europe, cofinanziato dal Connecting Europe Facility dell'Unione europea, visitare https://www.mapsforeurope.org/

EuroGeographics è un'organizzazione internazionale senza scopo di lucro (AISBL/IVZW di diritto belga. Registrazione BCE: 833 607 112) e l'associazione di appartenenza delle autorità nazionali europee di mappatura, catasto e catasto.

Open Maps For Europe è coordinato da EuroGeographics, la voce delle autorità nazionali europee di mappatura, catasto e registrazione fondiaria, in collaborazione con il National Geographic Institute (NGI) Belgio. È cofinanziato dal Connecting Europe Facility dell'Unione Europea.

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti