2.2 C
Bruxelles
Martedì, Gennaio 31, 2023

Sfidare la visione prevalente - Il DNA antico di 45,000 anni rivela la storia umana nascosta

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

svg%3E - Sfidare la visione prevalente – Il DNA antico di 45,000 anni rivela la storia umana nascosta

Le nuove scoperte sfidano la visione prevalente dell'adattamento umano.


I ricercatori hanno utilizzato genomi antichi per rivelare nuove informazioni sulla storia umana dell'adattamento. 

Antico DNA, inclusi campioni di resti umani di circa 45,000 anni, ha aiutato i ricercatori a comprendere un aspetto precedentemente sconosciuto dell'evoluzione dell'umanità.

La nuova ricerca, che è stata co-guidata dalla dott.ssa Yassine Soulilmi, capogruppo presso l'Australian Centre for Ancient DNA presso il Università di Adelaide, è stato recentemente pubblicato sulla rivista Ecologia ed evoluzione della natura.



"Era opinione diffusa che la genetica dei nostri antenati umani non fosse cambiata a causa delle pressioni ambientali tanto quanto gli altri animali, grazie alle nostre capacità di comunicazione potenziate e alla capacità di creare e utilizzare strumenti", ha affermato il dott. Soulilmi.

“Tuttavia, confrontando i genomi moderni con il DNA antico, abbiamo scoperto più di 50 casi di una variante genetica benefica inizialmente rara che è diventata prevalente in tutti i membri di antichi gruppi umani. A differenza di molte altre specie, le prove di questo tipo di cambiamento genetico adattativo sono state incoerenti negli esseri umani. Questa scoperta sfida di conseguenza la visione prevalente dell'adattamento umano e ci offre una nuova ed entusiasmante visione di come gli esseri umani si sono adattati alle nuove pressioni ambientali che hanno incontrato mentre ci diffondevamo in tutto il pianeta».

L'esame del DNA antico è stato fondamentale per rivelare i segreti dell'evoluzione umana, secondo il co-autore principale Dr. Ray Tobler, un Adjunct Fellow presso l'Università di Adelaide e un borsista DECRA presso il Australian National University.


"Credevamo che eventi storici di mescolanza tra gruppi umani potessero avere segni nascosti di cambiamenti genetici nei genomi umani moderni", ha affermato il dott. Tobler.

“Abbiamo esaminato il DNA di oltre 1,000 genomi antichi, il più antico che aveva circa 45,000 anni, per vedere se alcuni tipi di adattamento genetico fossero stati più comuni nella nostra storia di quanto suggerito dagli studi sui genomi moderni”.

Il professor Christian Huber, autore senior del documento di ricerca, è Adjunct Fellow presso l'Università di Adelaide e Assistant Professor presso Penn State University.

"L'uso di genomi antichi è stato cruciale perché hanno preceduto i principali eventi storici di mescolamento che hanno radicalmente rimodellato l'ascendenza genetica europea moderna", ha affermato il professor Huber.



"Ciò ha permesso il recupero di segni storici di adattamento che sono invisibili all'analisi standard dei genomi moderni".

Riferimento: "La mescolanza ha oscurato i segnali degli storici colpi di scena negli esseri umani" di Yassine Souilmi, Raymond Tobler, Angad Johar, Matthew Williams, Shane T. Grey, Joshua Schmidt, João C. Teixeira, Adam Rohrlach, Jonathan Tuke, Olivia Johnson, Graham Gower, Chris Turney, Murray Cox, Alan Cooper e Christian D. Huber, 31 ottobre 2022, Ecologia ed evoluzione della natura.
DOI: 10.1038/s41559-022-01914-9

Anche i ricercatori della Mayo Clinic, del Garvan Institute of Medical Research, del Max Planck Institute for the Science of Human History in Germania, dell'Università del New South Wales e della Massey University in Nuova Zelanda hanno contribuito al documento di ricerca.

Fondato nel 2005, l'Australian Centre for Ancient DNA è un leader mondiale nella ricerca e nello sviluppo di approcci avanzati al DNA antico per applicazioni evolutive, ambientali e di conservazione.

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario -
- Annuncio pubblicitario - spot_img

Devi leggere

Articoli Recenti