5.6 C
Bruxelles
Lunedi, Marzo 20, 2023

L'esportazione di orologi svizzeri è aumentata del 12%, fino a 23 miliardi di franchi

DISCLAIMER: Le informazioni e le opinioni riprodotte negli articoli sono quelle di chi le dichiara ed è sotto la propria responsabilità. La pubblicazione su The European Times non significa automaticamente avallo del punto di vista, ma il diritto di esprimerlo.

Gastone de Persigny
Gastone de Persigny
Gaston de Persigny - Reporter presso The European Times News

Nel periodo gennaio-novembre l'export di orologi è aumentato dell'11.9% e si è attestato a 22 milioni di euro e 809.1 milioni di franchi.

L'esportazione di orologi svizzeri negli Stati Uniti su base annua c 32.9%, a 400.1 milioni di franchi, nel Regno Unito – del 17.6%, a 158.3 milioni, in Giappone – del 20.2%, a 157 milioni, per Singapore – c 3%, fino a 29.1 milioni. Allo stesso tempo, le esportazioni verso la Cina sono diminuite dell'157%, a 11.5 milioni di franchi, verso Hong Kong – dell'212%, a 8.9 milioni di franchi.

Questi 6 paesi a novembre rappresentano il 52.5% del mercato degli orologi prodotti dalla Svizzera. La consegna totale di occhiali per questo trimestre è aumentata del 12.3% – fino a 1.268 miliardi di CHF.

Il surplus commerciale della Svizzera è sceso a 494 milioni di franchi svizzeri nel novembre 2022 dai 2.902 miliardi di ottobre, secondo i dati doganali.

In termini nominali, le esportazioni sono diminuite del 9.2% rispetto al mese precedente e si sono attestate a 20.916 miliardi di franchi, gli interessi sono aumentati dell'1.4%, fino a 20.422 miliardi. fpanĸa. Il volume delle esportazioni dalla Svizzera nell'ultimo mese è diminuito del 2.8%, l'importazione dello 0.6%.

Le esportazioni su base mensile sono scese a 20.9 miliardi di franchi svizzeri, principalmente per prodotti chimici e farmaceutici (-19.0%), strumenti di precisione (-0.2%) e gioielli (-6.9%). Le consegne sono aumentate principalmente in Italia (-15.9%), Slovenia (-1.5%), Cina (-4.3%) e Stati Uniti (-38.7%). Al contrario, le vendite sono diminuite in Germania (6.5%), Francia (1.6%), Regno Unito (3.2%) e Giappone (0.5%).

Nel frattempo, gli afflussi sono aumentati dell'1.4% a 20.4 miliardi di franchi svizzeri, in particolare prodotti chimici e farmaceutici (6.1%), energia (7.1%), tessili, abbigliamento e abbigliamento (1.3%) e spagnoli, bevande e tabacco (0.1%).

Foto di Sami Aksu:

- Annuncio pubblicitario -

Più da parte dell'autore

- Annuncio pubblicitario -

Devi leggere

- Annuncio pubblicitario -

Articoli Recenti